SOLO A GUARDARLI FANNO VENIRE L’ACQUOLINA IN BOCCA…

Se quello di Mazzari è il miglior panettone di Padova e provincia il merito è della scelta compiuta qualche anno fa. “Grazie alla Confartigianato Imprese Veneto ci siamo sottoposti ad un rigido regolamento tecnico, con verifiche, che non ammette conservanti, emulsionanti, antiossidanti, colori e aromi artificiali”

E’ di Mazzari il miglior panettone di Padova e provincia. A decretarlo è stato il concorso indetto dal giornalista Daniele Gaudioso, Accademico della Cucina e ispettore della Guida del Gambero Rosso e che ha avuto il suo momento pubblico domenica sera 4 dicembre 2016 alla Posa degli Agri di Polverara.
Al concorso, che annoverava tra i partecipanti i più bei nomi dell’offelleria e della ristorazione padovana, potevano partecipare solo panettoni privi di mono e digliceridi degli acidi grassi e additivi emulsionati (E471), che favoriscono la morbidezza e conseguentemente allungano artificialmente la
conservazione del panettone.
L’iniziativa ha avuto anche un carattere benefico: gli assaggi e le valutazioni dei vari panettoni sono stati realizzati nell’ambito della cena (a pagamento) il cui ricavato è stato destinato in beneficenza per l’Etiopia.
“Ovviamente siamo molto soddisfatti per il risultato conseguito – ha detto Enrico Mazzari, pastry chef dell’omonima pasticceria di via dell’Ippodromo a Mortise – che rappresenta la certificazione di una ricerca e di una serietà che caratterizzano la nostra azienda da tre generazioni. La nostra affezionata clientela sa di poter contare su un prodotto sempre freschissimo, privo di additivi e di cui il panettone altro non è se non la chiosa natalizia di una proposta alimentare senza compromessi che ogni giorno si ripropone dal 1969 con immutati standard qualitativi”.
“Il grande apprezzamento per il nostro panettone – ha concluso Enrico Mazzari – è anche la conseguenza diretta del fatto che non usiamo né coloranti né aromi artificiali”.

Leggi l’articolo

Leggi l’articolo